Philosophy-ita

Metis Lighting

Arte, Architettura, Urbanistica, Design, Ergonomia, Psicologia, Fisiologia, Ecologia, Marketing sono oggi le discipline interessate allo studio della luce. È evidente quindi che la semplice progettazione impiantistica dell’impianto d’illuminazione è ormai del tutto insufficiente. Noi cerchiamo nel progetto di ottenere una completa sintesi interdisciplinare che integri al suo interno le nuove conoscenze acquisite nei vari campi e nei vari settori. Questo è ciò che quotidianamente e razionalmente abbiamo in mente quando affrontiamo un nuovo progetto con l’obbiettivo di valorizzare lo spazio architettonico nel rispetto di tutti i parametri tecnici.

La luce per molti decenni e fino ad anni recenti è stata considerata come prodotto dell’impianto elettrico e gli apparecchi d’illuminazione come semplici appendici utilizzatrici di energia elettrica alla stregua delle prese o degli interruttori. Il suo progetto è rimasto prerogativa quindi degli elettrotecnici che lo hanno sviluppato occupandosi solo dei suoi aspetti quantitativi (carico elettrico, livelli di illuminamento). Solo recentemente si è compreso che la luce ha influenze importanti su diversi aspetti della nostra vita e la sua progettazione si è arricchita di nuovi contenuti e valenze.